Internet Explorer si aggiorna automaticamente

internetexplorer

Chissa’ se gli utenti che usano il browser di Microsoft, uno su due secondo le ultime stime delle quote di mercato, saranno contenti della novita’. Redmond ha infatti annunciato che d’ora in avanti l’aggiornamento delle release di Internet Explorer saranno automaticamente (o per usare un termine usato da altri, “forzato”).

Leggiamo su Il Software: “Il colosso di Redmond sembra quindi seguire un’impostazione simile a quella adottata da Google con il suo Chrome: a breve il servizio Windows Update s’incarichera’ di controllare la versione di Internet Explorer installata sul sistema in uso e di aggiornarla in modo silente.

I pacchetti d’installazione delle “major version” di Internet Explorer saranno marcati come “importanti”: cio’ significa che Windows Update, compatibilmente con le impostazioni con cui e’ stato regolato il meccanismo di aggiornamento, provvedera’ ad installarli senza alcuna interazione da parte dell’utente”.

Leggi PiĆ¹

img

Antitrust, Almunia: “Nessuna fretta su Google”

“Non ci siamo ancora. E’ un caso difficile. Non abbiamo fretta. La stiamo prendendo molto seriamente” ha dichiarato il commissario europeo alla concorrenza Joaquin Almunia sull’inchiesta dell’Antitrust che vede coinvolta Google. Il procedimento e’ iniziato nel novembre 2011 dopo le accuse rivolte a Mountain View da alcune aziende concorrenti, tra cui Microsoft, le quali hanno […]

img

Digitale terrestre Abruzzo, finanziamento anziani di 50 euro

Dal 7 al 23 maggio l’Abruzzo passera’ definitivamente al segnale digitale terrestre, completando lo swtich-off, lo spegnimento del segnale analogico. Per favorire il passaggio alla nuova tecnologia lo Stato eroghera’ un contributo pari a 50 euro ai cittadini abruzzesi, in regola con il pagamento del canone di abbonamento, che non ne abbiano gia’ usufruito in […]

img

Internet, una e-mail di lavoro su sette riguarda pettegolezzi

Ogni giorno un lavoratore di un’azienda invia circa 112 email, il 15 per cento delle quali riguarda pettegolezzi. Lo sostiene uno studio della prestigiosa Georgia Tech negli Stati Uniti. Un fenomeno che sarebbe presente a tutti i livelli delle gerarchie aziendali, dagli impiegati di base ai top manager. “Il gossip riceve spesso una cattiva pubblicita’, […]